NOTIZIARIO QUOTIDIANO IN FORMATO DIGITALE ISSN 2037-6545 (ANNO XI) 
TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami
 
  Print Page
  • HOME
  • Notizie di giurisprudenza
  • Fisco
  • Le autorità portuali rientrano nell'alveo degli enti di gestione del demanio collettivo di cui all'attuale art. 74, comma 1 del T.U.I.R.
































Le autorità portuali rientrano nell'alveo degli enti di gestione del demanio collettivo di cui all'attuale art. 74, comma 1 del t.u.i.r.

Le autorità portuali, come si desume anche dalla L. 27 dicembre 2006, n. 297, art. 1, comma 993, che ha meglio perimetrato i loro compiti privilegiando la funzione di soggetto regolatore e non produttore di servizi portuali, sono qualificabili come enti pubblici non economici tanto sul versante funzionale, quanto su quello finanziario. Come tali esse debbono essere ricondotte nell'ambito soggettivo delle pubbliche amministrazioni e rientrano nell'alveo degli enti di gestione del demanio collettivo di cui all'attuale art. 74, comma 1 (ex art. 88) T.U.I.R..


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 



























Powered by Next.it