TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO X - ISSN 2037-6545
 
  Print Page




































La necessità del possesso di una specifica autorizzazione al ciclo delle operazioni portuali è giustificata dalla loro particolare rischiosità

La previsione legislativa di cui all’art. 16 del regolamento approvato con il decreto n. 87 del 2016, che impone, per effettuare il c.d. ciclo delle operazioni portuali, comprensiva di qualsiasi movimentazione delle merci, il possesso di una specifica autorizzazione, è giustificata dalla particolare rischiosità delle operazioni che si svolgono nel porto, costrette all’interno di uno spazio limitato, dove convergono operatori specializzati ma anche viaggiatori, e in generale, semplici cittadini, e che hanno ad oggetto anche materiali e merci pericolosi (si pensi, per un solo esempio, al carburante delle navi).


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 































Powered by Next.it