TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO X - ISSN 2037-6545
 
  Print Page




































L'alloggio di servizio assegnato in concessione ex art. 3 l. 329/1949 può essere attribuito al coniuge divorziato affidatario della prole

L'alloggio assegnato in concessione, a titolo oneroso, ad impiegato civile dello stato, a norma della L. 27 giugno 1949, n. 329, art. 3, è qualificabile come "casa familiare", in quanto viene ceduto, ancorchè in correlazione con le prestazioni lavorative, al fine di soddisfare le esigenze abitative del dipendente e dei componenti della sua famiglia; in caso di divorzio, detto alloggio, può essere attribuito al coniuge diverso dal concessionario, se affidatario della prole, ai sensi della L. 1 dicembre 1970, n. 898, art. 12.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 































Powered by Next.it