TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO IX - ISSN 2037-6545
 
  Print Page




































Il reato di innovazioni abusive in area demaniale occupata legalmente che non determinino ampliamento dell'area cessa l'ultimazione delle opere

Se le innovazioni non autorizzate in area demaniale occupata legalmente non determinino alcun abusivo ampliamento dell'area occupata, è configurabile il solo reato di realizzazione abusiva di innovazioni in area demaniale, di natura non permanente perchè la consumazione cessa con l'ultimazione delle opere che costituiscono un'innovazione non autorizzata; il permanere delle innovazioni, infatti, è un semplice effetto naturale della condotta dell'agente e non già, come l'occupazione, un evento che si protrae nel tempo con la permanente violazione della legge, sicchè il termine prescrizionale comincia a decorrere dall'ultimazione dell'innovazione abusiva.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 



































Powered by Next.it