TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO IX - ISSN 2037-6545
 
  Print Page




































Salvo diverse risultanze espropriative, la proprietà pubblica di una strada in trincea comprende le scarpate

In assenza di atti di esproprio, ai sensi dell'art. 3, comma 1, punto 10, del d.lgs. n. 285 del 1992, il confine della proprietà stradale è costituito dal ciglio esterno del fosso di guardia o della cunetta, ove esistenti, o dal piede della scarpata se la strada è in rilevato o dal ciglio superiore della scarpata se la strada è in trincea. È a carico dell'ente proprietario l’obbligo di garantire la sicurezza della circolazione anche mediante la realizzazione di interventi atti a rendere le pareti della strada stessa stabili o, più specificamente, interventi adeguati al consolidamento su scarpate interessate da fenomeni erosivi e/o movimenti franosi.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 





































Powered by Next.it