TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO X - ISSN 2037-6545
 
  Print Page




































L'atto endoprocedimentale non prevale sulla valutazione di amovibilita' del manufatto accertata con sentenza passata in giudicato

E' plausibile e non illegittima la manifestazione di volontà espressa dal Comune che ha ritenuto di individuare il criterio di determinazione del canone concessorio tenendo conto della non facile amovibilità del manufatto dichiarata in sentenza passata in giudicato. In seguito ad una sentenza passata in giudicato, l'atto endoprocedimentale è inidoneo a costituire un nuovo e definitivo acclaramento della natura amovibile o meno del manufatto costruito nell’area demaniale dal concessionario.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 































Powered by Next.it