TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO X - ISSN 2037-6545
 
  Print Page






































L’esistenza di altri potenziali interessati non osta alla concessione temporanea del bene pubblico all’unico richiedente

La possibilità, del tutto eventuale, di alienare un bene pubblico o di metterlo a bando per il rilascio di una lunga e complessa concessione non osta alla concessione temporanea del bene stesso. La P.A. può inserire nell’atto di concessione temporanea dei rimedi idonei a tutelare l’interesse pubblico all’utilizzo più proficuo del compendio, in presenza di una molteplicità di manifestazioni di interesse volte all’acquisto, o all’ottenimento in concessione, del medesimo; in particolare, se pare dubbia la possibilità di una concessione di durata inferiore a sei anni, essendo questo un termine fissato dall’art. 4, comma 3, del d.P.R. n. 296/2005, vi sono altri strumenti, come la revoca e/o il recesso da parte della P.A., che ben possono tutelare il surriferito interesse pubblico.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 





































Powered by Next.it