TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO IX - ISSN 2037-6545
 
  Print Page




































L’obbligo di rimuovere le strutture balneari al termine della stagione estiva deve essere rigorosamente motivato

Sono irrazionali e contraddittorie le valutazioni paesaggistiche secondo cui il pregiudizio al contesto paesistico ed alla godibilità del panorama si determinerebbe durante il solo periodo invernale e non anche durante quello estivo (periodo quest’ultimo in cui si registra tra l’altro una maggiore affluenza di turisti e visitatori e le bellezze panoramiche sono oggetto di maggiore attenzione). E' illegittimo l'obbligo di rimozione delle strutture balneari al termine della stagione estiva il quale omette di considerare che, in conseguenza delle operazioni di smontaggio e successivo rimontaggio delle opere stagionali – operazioni connotate da una certa invasività – i danni prodotti all’ambiente circostante potrebbero essere maggiori rispetto ai potenziali benefici.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 





































Powered by Next.it