NOTIZIARIO QUOTIDIANO IN FORMATO DIGITALE ISSN 2037-6545 (ANNO XII) 
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami
 
  Print Page
























I provvedimenti repressivi di abusi edilizi in area demaniale sono indirizzati nei confronti di chi ne abbia la materiale disponibilità

Tenuto conto della funzione ripristinatoria dell’assetto urbanistico-edilizio violato sottesa all’ordinanza di demolizione, la stessa così come la conseguenziale sanzione pecuniaria, in caso di inottemperanza, devono essere indirizzate anche nei confronti di chi utilizzi ovvero abbia la disponibilità dell'opera abusiva quale soggetto in grado di porre fine alla situazione antigiuridica e ciò indipendentemente dal coinvolgimento o meno nella realizzazione dell'abuso. Ciò vale anche nelle ipotesi di opere realizzate senza titolo abilitativo su area demaniale, dovendo i provvedimenti repressivi, di natura ripristinatoria e pecuniaria, adottati dall'Amministrazione essere rivolti nei confronti di chi abbia in concreto una relazione giuridica o anche materiale con il bene idonea a consentire il ripristino dell’assetto urbanistico-edilizio violato.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 





























Powered by Next.it