TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
CatastOnline - Aggiornamento e informazione tecnica in materia di catasto
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO IX - ISSN 2037-6545
 
  Print Page


























Il bene espropriato è usucapibile dai privati solo con interversione nel possesso

Il soggetto il quale si trovi nella relazione con la cosa al momento in cui gli viene notificato il decreto di esproprio, non può non acquisire la consapevolezza dell'alienità della stessa e della impossibilità di far uso della stessa come propria, anche se, provvisoriamente, ne resti nella disponibilità materiale. Pertanto, ai fini della configurabilità del possesso invocabile ad usucapionem a favore di chi sia rimasto, dopo il decreto di esproprio, nel rapporto materiale con la cosa, è necessario un esplicito atto di interversione, di cui il (nuovo) proprietario sia messo a conoscenza, rimanendo irrilevante la circostanza se prima del decreto di espropriazione la relazione di un soggetto con la res espropriata fosse di natura possessoria o di mera detenzione.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 



























Powered by Next.it