NOTIZIARIO QUOTIDIANO IN FORMATO DIGITALE ISSN 2037-6545 (ANNO XII) 
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami
 
  Print Page
























Le case di commiato sono attività cimiteriali e non commerciali, rientrando nel c.d. ambito funebre ai sensi della lr puglia n. 34/2008

Le case di commiato sono luoghi dove poter esporre la salma del defunto per l’estremo saluto prima del funerale, assimilate dal legislatore al cimitero ed al crematorio. Invero, la L.R. Puglia n. 34/08, all’art. 1 lett. d) definisce “ambito funebre” l’attività funebre e i servizi forniti dalle strutture per il commiato. Né dette case possono essere equiparate alle agenzie funebri, che svolgono, all’interno dei locali che occupano, attività meramente amministrativa o, al più di vendita di casse e urne, ma certamente non custodiscono o espongono salme, non potendo, quindi, l’esercizio di una “sala del commiato” - anche ai fini della destinazione di zona secondo la normativa urbanistico-edilizia - in alcun modo ritenersi attività commerciale o ad essa equiparata, rientrando a pieno titolo tra le attività cimiteriali.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 





























Powered by Next.it