TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO X - ISSN 2037-6545
 
  Print Page




































Il diniego di rinnovo automatico delle concessioni demaniali in scadenza ha natura vincolata: è effetto immediato delle sentenze della corte ue

Il diniego di rinnovo automatico delle concessioni demaniali in scadenza (e senza l’espletamento di una previa procedura di gara) è provvedimento di natura vincolata che discende direttamente dai principi affermati con la sentenza della Corte di Giustizia U.E., Sezione Quinta, 14 luglio 2016, nelle cause riunite C-458/14 e C-67/16, secondo cui «L’articolo 12, paragrafi 1 e 2, della direttiva 2006/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2006, relativa ai servizi nel mercato interno, deve essere interpretato nel senso che osta a una misura nazionale, come quella di cui ai procedimenti principali, che prevede la proroga automatica delle autorizzazioni demaniali marittime e lacuali in essere per attività turistico-ricreative, in assenza di qualsiasi procedura di selezione tra i potenziali candidati», pronunciata con riferimento all’art. 1, comma 18, del D.L. 30 dicembre 2009, n. 194 (convertito in L. 26 febbraio 2010, n. 25), con la quale il legislatore italiano ha introdotto il rinnovo automatico per legge delle suddette concessioni.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 































Powered by Next.it