NOTIZIARIO QUOTIDIANO IN FORMATO DIGITALE ISSN 2037-6545 (ANNO XI) 
TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami
 
  Print Page
































Incostituzionale la legge regionale che individua direttamente il gestore del servizio idrico

Anche dopo l'abrogazione referendaria dell'art. 23-bis d.l. 112/2008 resta vigente il disposto dell'art. 2, co. 186-bis, terzo periodo, legge 191/2009 che rimette alla legislazione regionale soltanto l’attribuzione delle funzioni delle soppresse Autorità d’àmbito territoriale ottimale (A.A.T.O.) nel rispetto dei princípi di sussidiarietà, differenziazione e adeguatezza: di conseguenza, non spetta alla legge regionale, provvedere direttamente all'esercizio di tali funzioni affidando la gestione del servizio idrico integrato ad un soggetto determinato.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 



























Powered by Next.it