TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO XI - ISSN 2037-6545
 
  Print Page


































Servizio idrico integrato e affidamento in house: la regione non può vanificare il requisito del controllo analogo

Ai fini della sussistenza dell'in house providing deve essere esercitato un controllo che consente all’autorità pubblica concedente di influenzarne le decisioni, intesa come possibilità di influenza determinante sia sugli obiettivi strategici che sulle decisioni importanti: pertanto è costituzionalmente illegittima la norma regionale che, nel regolare l'affidamento in house del servizio idrico integrato, preveda la necessità di rispettare l'autonomia decisionale del soggetto affidatario e che la P.A. sia chiamata a rendere pareri solo sugli atti fondamentali e per giunta solo obbligatori e non vincolanti.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 





























Powered by Next.it