TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
CatastOnline - Aggiornamento e informazione tecnica in materia di catasto
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO IX - ISSN 2037-6545
 
  Print Page


























È legittimo subordinare gli impianti pubblicitari ad una distanza minima di 10 metri dalla carreggiata

La previsione delle NTA allegate al PRG secondo cui i cartelli e gli impianti pubblicitari devono essere collocati ad almeno 10 metri dal limite della carreggiata non costituisce una deroga alle norme relative alle distanze minime ai sensi dell’art. 23, comma 6, Codice della Strada, ma rappresenta la disciplina generale, approvata dal Comune nell’esercizio della propria potestà regolamentare, rivolta a contemperare le esigenze del commercio con i problemi connessi alla tutela della sicurezza stradale e, per i cartelli da posizionare all’interno dei centri abitati, appare ragionevole, congrua e rispettosa del parametro costituzionale di ragionevolezza.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 



























Powered by Next.it