TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
URBIM - edilizia e urbanistica
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami ANNO X - ISSN 2037-6545
 
  Print Page
  • HOME
  • Notizie
  • Beni culturali
  • L'IMMOBILE COMUNALE DI INTERESSE STORICO, ARCHEOLOGICO O ARTISTICO NON PUÒ ESSERE SOTTRATTO ALLA SUA DESTINAZIONE NÉ ESSERE OGGETTO DI USUCAPIONE


































L'immobile comunale di interesse storico, archeologico o artistico non può essere sottratto alla sua destinazione né essere oggetto di usucapione

L'immobile di proprietà di un Comune che, sebbene non iscritto nell'elenco di cui alla L. n. 1098 del 1939, art. 4, comma 1, sia riconosciuto di interesse storico, archeologico o artistico, è soggetto, ai sensi del combinato disposto degli artt. 822 e 824 c.c., al regime del demanio pubblico, con la conseguenza che non può essere sottratto alla rispettiva destinazione, nè essere oggetto di usucapione.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 































Powered by Next.it