ISSN 2037-6545 (ANNO XII) 
Esproprionline.it - L'espropriazione per pubblica utilità.
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
direttore scientifico: dott. Gabriele Lami
 
  Print Page




























È necessaria l’autorizzazione della soprintendenza per ogni intervento edilizio da eseguirsi su un bene dichiarato culturale

La sussistenza del c.d. vincolo di culturalità comporta, inderogabilmente, l'applicazione della previsione di cui all'art. 21 del Codice dei beni culturali, che subordina "l'esecuzione di opere e lavori di qualunque genere su beni culturali" al rilascio di specifica autorizzazione da parte del Soprintendente, a prescindere dalla loro classificazione e rilevanza sotto il profilo urbanistico-edilizio.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 





























Powered by Next.it